user_mobilelogo

My Tweets

Recensione iPhone 7 Plus Jet Black - 128 GB

Recensione iPhone 7 Plus Jet Black - 128 GB

Grazie all'opzione Next che ho stipulato con TIM poco più di un anno fa sono potuto passare, dopo un anno esatto di utilizzo di iPhone 6s Plus, al nuovo 7 Plus aggiungendo una piccola cifra una tantum.

Innanzitutto devo dire che mi sono trovato divinamente col 6s Plus da 64GB. Aveva un ottimo display, il software era molto veloce e reattivo, ho usato quasi da subito il 3D Touch a cui mi sono abituato, il riconoscimento impronte era di un altro livello rispetto a quello approssimativo del Samsung Galaxy S6. Ma la cosa che mi ha soddisfatto maggiormente posso dire che è stata la batteria, mi durava praticamente due giorni pieni.

Non sono sempre attaccato al telefono, se va bene ricevo due o tre telefonate al giorno, chiamo anche abbastanza di rado, tanto che il piano tariffario che ho è mostruosamente sovradimensionato per il mio utilizzo. Stessa cosa vale per il traffico internet: a casa ho la fibra e navigo in wifi e anche in ufficio è collegato alla rete ospiti per le pochissime volte che lo uso.

Sono sempre rimasto legato a TIM, tranne per un periodo di sei mesi in cui passai a 3 quando, per primi in Italia, attivarono la rete 3G permettendo le videochiamate. Fuggii da 3 causa notevoli disservizi, nel frattempo TIM aveva attivato la sua rete 3G. Posso dire quindi di essere cliente TIM da prima che attivassero la rete GSM. Mi sono sempre trovato bene con loro per cui non è stato un problema legarmi per altri 30 mesi con questa azienda.

Come spiegato nella recensione dell'iPhone 6s Plus dello scorso anno (clicca) ho la possibilità di cambiare il terminale con il modello successivo dopo un anno di utilizzo.

L'esperienza con Android non mi ha soddisfatto per cui, viene da se che il nuovo terminale sarebbe stato un altro iPhone. Mi sono talmente abituato alle generose dimensioni del display da 5,5" che non sarei tornato indietro per cui la scelta è caduta inevitabilmente sul "pezzo grosso" di casa Apple: l'iPhone 7 Plus.

L'ultima volta avevo fatto inutilmente la corte al modello Rose Gold (un oro rosa che sembrava ramato, davvero bello) ma visto che faticava ad arrivare a magazzino ho accettato la versione Gold, troppo tamarra a mio avviso.

Questa volta ero indeciso se in versione nero opaco oppure nero lucido (quello che Apple chiama Jet Black). Vedendo alcune prove in rete ero quasi più deciso sul nero opaco; meno soggetto a ditate e soprattutto, lo smalto lucido è estremamente soggetto a graffi. Certo però che quello nero lucido è un oggetto spettacolare nel suo design. Tra l'altro uso sempre delle cover (in silicone trasparente) per cui, fanculo, vada per il Jet Black; già una volta ho rinunciato al colore che volevo ed ora che il mio amico Mirko, titolare del negozio TIM dove vado sempre, mi ha assicurato della disponibilità a magazzino, ho scelto quello.

Rimane da decidere il taglio di memoria.

Ho sempre criticato Apple nella scelta dei tagli di memoria dei device: ti forzano a prendere un taglio di cui non hai necessità perchè vanno a togliere dal listino quello "giusto". È stato così dal 5s al 6 dove han tolto quello da 32GB e han messo a listino i tagli: 16 - 64 - 128. Scegliere quello da 16 sarebbe stato un suicidio visto che il solo sistema operativo occupa più di 10GB. Avevo quindi preso il 64GB. Ora, col 7, hanno reintrodotto il 32, tolto il 64 e aggiunto il 256, per cui a listino ci sono: 32 - 128 - 256. 32GB per un simile device sono troppo pochi, così come lo erano 16 per quello precedente. Ovviamente ho scelto la versione 128GB ma poco male, il Jet Black non esiste da 32 ma solo da 128 o 256. Certo che sono ben delle carogne. Mi spiego. Ogni nuovo device ha una colorazione che lo rende ben identificabile come "quello nuovo". Il colore novità per il 6s era il Rose Gold, chiunque vedesse un Rose Gold sapeva che poteva essere solo un 6s; il colore novità per il 7 è il Jet Black e chiunque veda un iPhone Jet Black sa che è un 7. Il marketing di Apple (che ritengo essere superiore a quello di quasliasi altra azienda al mondo) punta anche su questo aspetto: vuoi che il tuo telefono si riconosca? Vuoi che chi lo vede sappia che è il 7? Bene, allora cuccati la versione minimo da 128 e pagala uno sproposito. Qesto perchè sai mai che ci sia qualcuno che sceglie la versione da 32GB. Anche se avessi preso un 7 plus di un altro colore, comunque lo avrei preso da 128GB, il fatto di fare video a 4k (io li faccio a 1080p @ 60fps) e avere installate a bordo molte App rende il 32GB pericolosamente sottodimensionato, tanto da non poter utilizzare l'aggiornamento direttamente dal telefono ma solo tramite pc/mac con iTunes. Ecco perchè dico che sono carogne; il taglio da 64GB sarebbe stato più che sufficiente e lo avrei pagato un centinaio di euro in meno (anche se diluiti mensilmente con l'offerta TIM Next).

Vabbeh, ormai la frittata è fatta e pochi giorni dopo averlo ordinato lo avevo nelle mie mani.

Sono un maniaco della cura per cui il 6s è tornato nei magazzini di TIM senza nemmeno un graffio o segni di usura.

 

Unboxing

La scatola è completamente nera, un parallelepipedo perfetto e solo sul fronte del copertchio, leggermente in rilievo, c'é la sagoma del retro del telefono, nera anch'essa con il logo della mela morsicata nero opaco e la doppia fotocamera posteriore bene in vista. C'é poco da fare, sono imbattibili nel packaging.

iphone7plusunboxedUna volta aperto il cofanetto troviamo il solito cartoncino bianco contenente la manualistica ridotta all'osso, l'accessorio per aprire lo sportellino che contiene la nanosim e gli immancabili sticks della mela morsicata.

Avvolto da una pellicola trasparente c'è il telefono vero e prorio.

Sotto al telefono troviamo l'alimentatore USB da parete da 5 Watt per la carica rapida, il cavo USB - Lightining e gli auricolari con presa Lightning.

Eh già, in questo ultimo device della casa di Cupertino è scomparsa la presa standard mini jack stereo per le cuffie. Niente paura, tra gli accesori presenti c'è anche un adattatore femmina mini jack stereo - Lightning per potervi collegare le cuffie classiche.

Una cosa che non sempre si trova nelle recensioni in rete è se l'adattatore mantiene i comandi remoti delle cuffie, anche di terze parti. Fortunatamente si, almeno per quanto riguarda le mie Bose Quiet Comfort 20i. Nonostante avessi letto in rete (dopo una lunga ricerca) che avrebbe mantenuto i comandi remoti, è stata la prima cosa che ho provato una volta acceso il telefono.

 

7 Plus vs 6s Plus

Quali sono le differenze tra i due terminali top di gamma a distanza di un anno oltre alla mancaza del jack per le cuffie e del tasto home fisico?

Di seguito una tabella che puo riassumere in breve le differenze dei due devices.

  iPhone 7 Plus iPhone 6s Plus
CARATTERISTICHE FISICHE    
Dimensioni 158,2 x 77,9 x 7,3 mm 158,2 x 77,9 x 7,3 mm
Peso 188 grammi 192 grammi
Resistenza all'acqua Certificazione IP67 No
RETE    
GSM Quad Band (850/900/1800/1900) Quad Band (850/900/1800/1900)
Dual Sim No No
Sim Card Nano Nano
DATI TECNICI    
Chipset Apple A10 Fusion Apple A9
Processore 2,4 GHz Quad-Core 2 GHz Dual-Core
64 Bit Si Si
RAM 3GB 2GB
Tagli memoria disponibili 32GB - 128GB - 256GB 16GB - 64GB - 128GB
Memoria espandibile No No
DISPLAY    
Pollici 5,5 5,5
Risoluzione 1080 x 1920 pixel 1080 x 1920 pixel
Densità pixel 401 ppi 401 ppi
Tipo IPS LCD IPS LCD
Touchscreen Capacitivo Capacitivo
Multitouch Si Si
Colori 16 milioni 16 milioni
Protezione Scratch-resistant glass Scratch-resistant glass
FOTOCAMERA    
Megapixel 12 Mp 12 Mp
Risoluzione 4608 x 2592 pixel 4608 x 2592 pixel
Massima apertura diaframma F 1.8 F 2.2
Stabilizzazione Ottica Ottica
Autofocus Si Si
Touch Focus Si Si
Zoom Ottico 2 x No
Flash LED Dual LED
HDR Si Si
Geo Tagging Si Si
Face Detection Si Si
Smile Detection Si Si
Fotocamera Frontale 7 Mp 5 Mp
VIDEO    
Video Rec. 4K (2160p) @ 60 fps / 1080p @ 60-120 fps / 720p @ 240fps 4K (2160p) @ 60 fps / 1080p @ 60-120 fps / 720p @ 240fps
Video Fps 60 fps 60 fps
Video Stabilizer Ottico Ottico
Slow Motion 1080p @ 120 fps / 720p @ 240 fps 1080p @ 120 fps / 720p @ 240 fps
Dual Rec Si Si
Foto in Video Si Si
Videocamera Frontale 1080p @ 30fps 1080p @ 30fps
Opzioni Fotocamera Frontale HDR / Face Detection / Autoscatto HDR / Face Detection / Autoscatto 
CONNETTIVITÀ    
Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac 802.11 a/b/g/n/ac
Bluetooth 4.2 con A2DP/LE 4.2 con A2DP/LE
USB 2.0 2.0
NFC Si Si
GPS A-GPS/GLONASS A-GPS/GLONASS
DATA TRANSFER    
GPRS Si Si
EDGE Si Si
UMTS Si Si
HSDPA Si Si
HSUPA Si Si
HSPA+ Si Si
LTE Si Si
Max Download Speed 450 Mbps 300 Mbps
Max Upload Speed 50 Mbps 50 Mbps
SENSORI    
Accelerometro Si Si
Prossimità Si Si
Giroscopio Si Si
Bussola Si Si
Barometro Si Si
Impronta Digitale Si Si
Mic per Riduzione Rumore Si Si
FUNZIONI    
Music Player Si Si
Video Player MP4/H.264 MP4/H.264
Radio FM No No
TV No No
Uscita TV No No
Browser Html/HTML5 Html/HTML5
Flash Player No No
Vibrazione Si Si
Vivavoce Si Si
Suonerie Polifoniche Polifoniche
Suonerie Personalizzate Si Si
Altro Wi-Fi hotspot Wi-Fi hotspot
BATTERIA    
Tipo Litio Litio
Autonomia in conversazione 1260 minuti 1440 minuti
Autonomia in standby 384 ore 384 ore
Ampere 2900 MAh 2750 MAh

 

Come va?

La prima cosa che si nota è il display che è migliorato molto in luminosità. Anche la reattività, per quanto il 6s Plus fosse già veloce, è migliorata; probabilmente grazie ai 3GB di RAM.

Una delle cose che mi piace di più è il nuovo tasto home, non più fisico ma a stato solido dotato di un sensore di pressione, il feedback restituito dal circuito di vibrazione chiamato Taptic Engine è estremamente gradevole e preciso, quasi meglio del tasto fisico. La sensazione è simile a quella che si provava con il vecchio Blackberry Storm2, sembra che sia l'intera superficie a scendere anche se in questo caso è solo una sensazione.

Lo stesso circuito funziona anche con alcune gestures, ad esempio quando arriviamo al limite massimo di ingrandimento delle foto tramite pinch il sensore ci restituisce uno "sclock" bello preciso.

Mi sarebbe piaciuto infinitamente che venisse usato anche come feedback per i tasti della tastiera invece del solito segnale sonoro.

Il 3D Touch ormai è perfettamente integrato con la maggiorparte delle App e devo dire che lo uso tantissimo.

Il form factor è sempre quello anche se ai bordi il vetro si curva lievemente per seguire le forme arrotondate della parte laterale della scocca, potrebbe essere il preludio ad un simil "edge" di Samsung.

La mancanza del tasto fisico e del jack per le cuffie è stata necessaria per poter certificare questo terminale IP67, ovvero water resistant e non water proof. Viene certificato per resistere in mezzo metro d'acqua circa per un massimo di trena minuti.

La certificazione IP (Internal Protection) e il suo significato numerico possiamo trovarla comodamente su wikipedia (clicca).

Altra cosa singolare di questo nuovo arrivato è la presenza di due fotocamere nella parte posteriore. La principale è un grandangolare da 28mm equivalente F/2.8 mentre la secondaria è un 56mm equivalente F/1.8. Le due ottiche trasferiscono le immagini su due sensori separati anche se non lavorano in modo totalmente indipendente. Od ogni scatto entrambi gli obiettivi devono essere scoperti perchè le foto prendono informazioni da entrambi i sensori. C'é la possibilità quindi di avere uno "zoom" 2x ottico. Solo la lente con focale 28mm è stabilizzata otticamente. Dalla versione 10.2.1 del software è possibile effettuare effetti refocus catturando informazioni sulla profondità di campo in modo da ottere dei primi piani con uno sfondo sfocato ed avere quel bel "bokeh" tanto caro alle reflex full frame.

Per capire come funziona ecco un esempio di una foto "elaborata" dal processore A10 Fusion combinando il risultato delle due lenti. La prima foto è il risultato finale, mentre la seconda è come sarebbe senza l'effetto "bokeh".

lrbokeh

Clicca per la versione ad alta definizione

 

lrnobokeh

Clicca per la versione ad alta definizione

 

Quando siamo in vivavoce o stiamo guardando un video, il telefono usa la parte auricolare come se fosse un altoparlante sommandolo all'altro altoparlante che si trova sul fondo, vicino al microfono. È possibile quindi avere un ascolto vivavoce in stereo e anche discretamente valido.

Nell'uso quotidiano non ci sono grandi differenze rispetto al 6s Plus per cui, se non avessi sottoscritto l'opzione TIM Next quasi sicuramente non sarei mai passato al 7 al fronte di un esborso di ben 1.049€, una cifra assolutamente importante e, a mio modo di vedere, assolutamente ingiustificata.

Purtroppo ormai i vari top di gamma superano tranquillamente gli 800€ anche in casa android, vedi il Samsung Galaxy 7 edge che di listino sta a 829€ ma ha un taglio di soli 32GB anche se hanno reintrodotto la possibilità di espandere la memoria tramite microsd.

Una cosa invece ha fatto storcere il naso a molti, ovvero la mancanza del jack per le cuffie. Ok, ti danno l'adattatore ma questo esclude la possibilità di ricaricarlo mentre stiamo ascoltando musica a meno di non avere delle cuffie bluetooth. Apple di solito detta la strada e sembra che anche il prossimo Galaxy S8 sia sprovvisto del jack. Per primi tolsero il floppy dai loro computer, poi tolsero anche l'unità ottica ed ora, col nuovo Power Book, hanno tolto tutte le porte che ritenevano obsolete (compreso il lettore di memory card) dotandolo però di 4 versatili porte Thunderbolt 3 (combinate allo standard USB-C). Per ascoltare musica "senza fili" Apple ha pensato bene di mettere in vendita i suoi AirPods, auricolari wireless perfettamente integrati col sistema Apple ma, da quanto letto in giro, carenti dal punto di vista audio e autonomia.

Molte ditte di terze parti, tra cui Bose, hanno già a catalogo nuove cuffie wireless. Bose in particolare ha fatto uscire le Quiet Control 30, i famosi auricolari dotati della tecnologia Noise Cancelling, in versione wireless.

Ho visto inoltre che ci sono adattatori di terze parti con doppia uscita per poter ricaricare e ascoltare musica con le vecchie cuffie contemporaneamente.

 

Conclusioni

iPhone è sempre iPhone con i suoi pro e i suoi contro.

Sicuramente è uno smartphone top di gamma al pari del Samsung S7 Edge, dell'HTC 10, dell'Huawei P9 Plus e dell'Huawei Mate 9; non del Note 7, quello esplode. Come ogni top di gamma è al vertice per velocità, display, fotocamera e connettività. iPhone, secondo me, ha ancora una marcia in più nel design e nella scelta dei materiali.

Non lo consiglierei a chi ha già un iPhone 6 Plus / 6s Plus a meno di non avere un contratto di tipo Next (mi pare che anche Vodafone e 3 permettano, tramite un'opzione, di passare al modello nuovo ogni anno).

Così come non lo consiglierei ad utenti troppo abituati al sistema Android; ma non per il fatto che vada peggio o meglio, semplicemente perchè sono due sistemi operativi diversi anche se molto simili.

C'è una cosa da dire a favore di Apple, tiene il mercato dell'usato in modo semplicemente fantastico. Ho rivenduto il mio vecchio iPhone 5 32 GB, con 5 anni sulle spalle, a 150€. Trovatemi un Android top di gamma, che dopo 5 anni puoi venderlo a 150€, attualmente il prezzo dell'usato di un Galaxy S3 è di circa 70€, meno della metà del suo diretto concorrente di allora. Altri terminali nemmeno li prendo in considerazione, la loro quotazione è: "nemmeno se regalato".

Detto questo è un oggetto bellissimo e uno smartphone che funziona meravigliosamente, certo che il costo...

Recensione iPhone 6s Plus Gold - 64 GB

Related Posts

Nel rispetto della direttiva 2009/136/CE ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.
Se proseguo nella navigazione, cliccando su un qualunque elemento posto all’esterno di questo banner, acconsento all’installazione dei cookies.

 

This site uses cookies. By continuing to browse the site, you are agreeing to our use of cookies.